© webmaster Laurenzi Gabriele  
Benvenuto nel sito dei Laurenzi di Assisi
LAURENZIO  LAURENZI  iniziò in Assisi sua patria, la sua carriera artistica frequentando una  originale accademia, quella che insegna dalle meravigliose pareti e dalle volte incantevoli del suo  bel S. Francesco. Furono infatti i trecentisti i maestri da cui apprese le prime discipline dell'Arte,  ed ebbe campo di esercitare la sua acuta indagine nello studio, durato quasi un decennio, dei  primitivi di cui seppe ritrarre le forme e lo spirito. Ma la natura piena d'incanti in quella deliziosa  costa dell'alto Subasio donde si domina tutta la Valle Spoletana che Fran­cesco disse la più  gioconda di tutte le terre, non potrà non esercitare un potente influsso nell'animo del giovane  artista, che, solo guidato dalla propria inclinazione, chiese anche al Vario e luminoso paesaggio  colori e poesia per le sue tele.  E divenne paesista originale sincero. Però, osservando i suoi quadri, si nota sempre che egli  dipinge soltanto "quando il color si desta, cioè quando trova una forte ispirazione che gli consenta  di fermare con rapidi tocchi, qualche Visione che meriti o che dica uno speciale linguaggio. I suoi  interni sono una Vera specialità, pieni di alto sentimento e di una preziosità rara di ombre e di  penombre, quali invidiamo ai maestri fiamminghi.  Francescano, perché della patria di Francesco e  perché innamorato di tutte le grandi memorie che il Santo, come strofe di un canto gaudioso, lasciò  a dovizia sparse specialmente nella sua terra diletta, egli ha voluto ampiamente illustrare tutti i  luoghi della leggenda del poverello. Guardate i ricordi di S. Damiano, quelli dell'Eremo di S. M.  delle Carceri, gl'interni della 'Basilica, e sentirete quanta poesia è raccolta nelle brevi tavole, veri  poemi che parlano all'anima la parola delle umili cose che la santità fece eterne. Uscito un giorno  dal suo regionalismo, il Laurenzi fermò la sua dimora a Roma, Viaggiando a lungo in Francia, in  Inghilterra e sulle nostre colonie dell'Eritrea e della Somalia, ma specialmente in ogni regione  d'Italia raggiungendo una schietta personalità, che in questi ultimi anni si è confermata  autorevolmente anche nel campo dell'acquaforte di cui è tra i maestri veramente eccellente.  Ecco in sintesi la figura del pittore umbro, che si è procacciato con un lavoro senza riposo, una  fama di colorista squisito e di vigoroso acquafortista anche di là dalle Alpi. 
Elenco delle Opere COLONIA ERITREA        1 Fatma Massana; 2 Portatrice d'acqua Cumana- Omager; 3 Friggitore arabo Massana  4 Cammello pronto per il carico –Cheren; 5 Suonatori abissini – Asmara;   6 Cammelliere in viaggio - Agordat " ; 7 Il Dottore di – Agordat; 8 Bellezza cuna ma - Omager  9 Mercato coperto – Agordat: 10 Bambine abissine – Asmara; 11 Cammelliere Beni - Amer - Agordat  12 Via del Mercato – Cheren; 13 Un capo di Villaggio - Ben i-Amer; 14 Mercato - Agordat  15 Bambino abissino; 16 Prete Cotto – Asmara; 17 Cattedrale - Asmara  18 Mercato indigeno ~ Cheren; 19 Piazza Fontana – Massana; 20 Donna abissina - Asmara  21 Cammello in riposo – Agordat; 22 Ascaro di cavalleria - Asmara  23 Palazzo del Serraglio – Massana; 24 Lungo la banchina – Massana; 25 La Moschea - Cheren  26 Fiume Barca – Agordat; 27 Negozio indigeno – Cheren  28 Il fiume Barca – Agordat; 29 Negozio indigeno - Cheren    -   ASSISI   -  Tramonto francescano; La chiesa del Santo d'Assisi; Chiesa di S. Chiara; Panorama d'Assisi  S. Damiano; S. Maria degli Angeli; Refettorio di S. M, delle Carceri; Coro di S. M. delle Carceri   Chiostro di S. Francesco; Le fortificazioni della Città; Vecchio leggio; Autunno  Convento di San Francesco; Non clamor sed Amor; Cappella in S. M. delle Carceri  La cucina; Oli affreschi del Martini; Refettorio; Affresco di Tiberio d'Assisi  Chiesa di S. Francesco; Clausura; Chiostro di San Damiano; Interno di S. Francesco, ingresso  Angolo di chiesa; Cortile dei PP.  Cappuccini; Il cancello; I cipressi; Crocifissione di Giotto  Torre del Popolo; Cattedrale; Fiori; Hotel Cappuccini – Piazza grande Assisi  VARIE  Amalfi; Costa amalfitana – Aslrani; Cattedrale di Siena; Traghetto – Venezia; Cipresso - Amalfi  Piazza S. Marco – Venezia; La collana di corallo; Mammina; Letture amene; Giovane Zinghera  Una lezione a Pierot; La tazza di caffè; Nudo  Laurenzi fece parte, con Cambellotti, Prencipe, Petrucci e altri del "Gruppo Romano Incisori Artisti 1921". Sue opere sono  conservate alla Galleria nazionale d'arte moderna di Roma e presso il Gabinetto delle stampe dell'Istituto nazionale di grafica. 
Home Foto di famiglia Laurenzi Laurenzio Laurenzi Annarita Campana Laudi Gubbio Contatti